RINNOVO RSU 2018

Banner grazie 230 x 180 2

UN IMPEGNO PER IL BENE COMUNE

V d4e5b07b1d

CISL SCUOLA

cisl scuola

CISL TOSCANA

cisl toscana

USR TOSCANA

usr toscana

NewsLetter

Login Form

FaceBookTwitterGoogle+

Periodo di prova del Liceo Musicale

DocenteInClasse5 05

COMUNICATO UNITARIO


Periodo di prova del Liceo Musicale
Il periodo di formazione e prova dei docenti neo-assunti 2017/2018 sulle discipline specifiche dei licei musicali, è stato l’oggetto di una richiesta presentata dalle OO.SS. Toscana FLC Cgil , CISL Scuola ,UIL Rao , SNALS Confsal e GILDA Unams, nel corso di un incontro informale svoltosi in data 19 febbraio, alla Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale di via Mannelli.
Tenuto conto che le comunicazioni degli Uffici Scolastici Regionali hanno assunto interpretazioni non omogenee circa i destinatari delle attività, si è reso necessario questo confronto con l’USR Toscana.
È opportuno segnalare anche che, durante la trattativa nazionale sulle utilizzazioni/assegnazioni provvisorie, si era convenuto tra le parti la possibilità di un esonero dall’anno di prova per questi docenti stabilizzati a seguito di una fase straordinaria di mobilità professionale, proprio in virtù dell’esperienza specifica già maturata.


Con l’A.S. 2017-2018 i docenti che insegnano le materie specifiche nei Licei musicali hanno finalmente ottenuto, dopo tanti anni, le peculiari classi di concorso e quindi il legittimo inquadramento. La L. 107/15 pone particolare attenzione all’impostazione delle metodologie didattiche rivedendo le procedure per lo svolgimento del periodo di prova. Lo scopo è impostare suddette procedure secondo schemi univoci e condivisi. I docenti dei musicali hanno prestato però, nel frattempo, servizio come utilizzati ottenendo ininterrottamente la proroga di quella utilizzazione almeno dal 2001 (e cioè in alcuni casi per oltre 16 anni).
Appare ovvio allora che il percorso di Formazione richiesto a questi docenti, che hanno ottenuto il passaggio di ruolo dalla scuola media, è da considerarsi totalmente espletato. Il Miur, consapevole delle procedure su evidenziate, con la nota 0050336 del 13 Dicembre 2017 spiega che per questi docenti non risulterebbe necessario ripetere il periodo di prova, ma ancora una volta, pubblica una nota che non consente un uguale comportamento in tutta Italia e che si presta ad interpretazioni diverse.
Comunque quasi tutte le regioni hanno recepito questo invito e hanno convenuto sulla inutilità della ripetizione del periodo di prova. Solo l’USR Toscana, e pochi altri, non ha condiviso questa considerazione invocando problemi di natura contabile e amministrativa.
Le OO.SS. scriventi hanno rappresentato nuovamente nell’incontro con il Direttore dell’USR Toscana lo sconcerto e il risentimento dei molti docenti che hanno scritto alle rispettive strutture territoriali e regionali , oltre che all’USR stesso, in merito a questa annosa questione.

TOSCANA


Inoltre hanno rilevato che la circolare emanata dall’USR il 28/11/17 (n. 0018618) e la nota del MIUR (n. 0050336), non sembrano in contrasto perché si riferiscono a differenti casistiche e quindi entrambe applicabili. Tra l’altro, la nota MIUR invita a non far ripetere l’anno di Formazione e Prova anche nell’ottica di un risparmio economico (in questo caso più che dei lavoratori, del MEF stesso) oltre che a criteri di ragionevolezza.
Per quanto sopra Le OOSS scriventi chiedono con forza all’USR Toscana di dare indicazioni certe e chiare rispondenti allo spirito della nota MIUR , in omogeneità di comportamento con quello adottato in quasi tutti gli altri USR e non rispondendo a criteri e/o sollecitazioni puramente “territoriali”.

F.to
Segretario Generale FLC Cgil TOSCANA Daniele Monticelli
Segretario Generale Cisl Scuola TOSCANA Giovanni Vannacci
Segretario Generale Uil Scuola TOSCANA Cristiano Di Donna
Segretario Regionale SNALS Confsal TOSCANA Fabio Mancini
Segretario Generale Gilda Unams TOSCANA Laila Papini

comunicato

NOI CISL

Iscriversi alla CISL

Labor TV

labor tv condivido