EMERGENZA CORONAVIRUS E SCUOLA

a 6496874a95

MOBILITÀ 2020-2021

B fa8b7f2c5a

UN IMPEGNO PER IL BENE COMUNE

V d4e5b07b1d

Concorso DSGA

c 60dd5c14c6 bis

APPELLO CONTRO LA REGIONALIZZAZIONE

i caf7110a7f

LA SCUOLA C'È. LA SCUOLA È...

DECRETO LEGGE 29/10/2019 N. 126

D 59cdf7a83e

CISL SCUOLA

cisl scuola

27 GENNAIO GIORNO DELLA MEMORIA

c 5e71b19f7d

PREPARAZIONE AI CONCORSI

CONCORSI

CISL TOSCANA

cisl toscana

USR TOSCANA

usr toscana

NewsLetter

Login Form

FaceBookTwitterGoogle+

Uniamoci per salvare l'Italia. La CISL aderisce all'appello di 29 associazioni

u 17c183e589Anche la Cisl aderisce all’ appello lanciato dall’ANPI nazionale e sottoscritto da 29 associazioni, partiti e sindacati “Uniamoci per salvare l’Italia”. L’alleanza nasce dall’esperienza di “Mai più fascismi, mai più nazismi” ed è andata ampliandosi nel corso del tempo. Al centro della sua azione in questa occasione 'la persona, il lavoro e la socialità, la solidarietà e la prossimità, promuovendo la cultura dell’ascolto e dell’incontro'.
La fase pandemica ha messo in evidenza la necessità che l’economia sia finalmente al servizio della società e delle persone, attraverso i valori della giustizia sociale, della libertà, della democrazia, della pace e soprattutto del lavoro. Il valore dello stare insieme, aiuta a guardare al futuro con maggiore positività.

UNIAMOCI PER SALVARE L’ITALIA

Furlan e Gissi: "Tema riapertura va affrontato con un confronto e non con decisioni calate dall’alto"

g 9cebcef3f0Il tema delicato della riapertura in presenza delle scuole, per la sua complessità e per la sua importanza per migliaia di famiglie, studenti e lavaratori della scuola, non può essere affrontato con decisioni estemporanee o calate dall’alto dal Governo o con le posizioni altrettanto rigide delle Regioni, senza un necesaario confronto urgente con chi rappresenta il corpo insegnanti ed il personale della scuola”. Lo dichiarano in una nota congiunta la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan e la Segretaria Generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi.

Leggi tutto...

Indetta unitariamente per il 14 ottobre una giornata di mobilitazione dei precari della scuola

8nov e 03Una mobilitazione nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori precari della scuola il prossimo 14 ottobre, nel pomeriggio, davanti alle Prefetture con presidi, flash mob e iniziative che avverranno nel pieno rispetto delle misure di distanziamento.
Lo annunciano FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal e GILDA Unams dopo la decisione del Governo di avviare, in un contesto di emergenza sanitaria, lo svolgimento delle prove del concorso straordinario e, a seguire, di un maxi-concorso con oltre 500.000 candidati.
Questi concorsi - affermano i segretari generali dei cinque sindacati - non produrranno alcun effetto immediato in termini di assunzioni, mentre esporranno la scuola e il personale coinvolto a un possibile aumento dei contagi e al rischio che molti precari, trovandosi eventualmente in situazione di contagio o di quarantena come effetto del lavoro che svolgono, siano esclusi dalla partecipazione al concorso”.

Leggi tutto...

La centralità della scuola va sostenuta anche con risorse adeguate per il rinnovo del contratto. Incontro Ministero-Sindacati del 18 novembre

M f83387777cIl nodo delle risorse finalizzate al rinnovo dei contratti pubblici nel disegno di legge di bilancio per il 2021 non poteva certamente essere sciolto nell’incontro del 18 novembre 2020 col Ministero dell’Istruzione, trattandosi di decisione assunta dal Consiglio dei Ministri e già contestata dalla Confederazioni dopo il confronto col premier Conte: la CISL Scuola ha voluto comunque ribadire l’insufficienza di uno stanziamento al momento inadeguato rispetto all’obiettivo, che resta prioritario, di un riallineamento delle retribuzioni a livello europeo. Valorizzare anche economicamente le condizioni di lavoro del personale scolastico è ancor più necessario in una situazione che richiede a tutti un impegno straordinario per garantire l’esercizio del diritto allo studio in un frangente di complessità senza precedenti. Per queste ragioni, in assenza di un impegno a incrementare di almeno 600 milioni le risorse per i rinnovi contrattuali, sarà inevitabile il ricorso alla mobilitazione della categoria, in linea con le richieste avanzate dalle Confederazioni e con le azioni già decise da altri settori del lavoro pubblico. La CISL Scuola ha proposto al riguardo anche di prevedere un fondo specifico per il settore scuola, come già avvenuto con la legge di bilancio per il 2018, finalizzato alla valorizzazione professionale e al supporto formativo sia del personale di ruolo che di quello precario, per il quale vanno rese fruibili le risorse della card docente.

Leggi tutto...

SCIOPERO 8 GIUGNO 2020

S f5d98d1c5c

Per riaprire le scuole in sicurezza ancora nessun piano operativo. Confermate tutte le ragioni per scioperare lunedì 8 giugno.
Riunione inconcludente quella di ieri, 4 giugno, voluta dalla ministra Azzolina con la presenza del Presidente del Consiglio. Un incontro che ha messo in evidenza la sostanziale inconsistenza dell’azione di governo sulla scuola; ad oggi non si va oltre alle generiche intenzioni di tornare alle attività in presenza, ma senza alcun progetto definito e concretamente praticabile. Certamente non poteva scaturire dalla conferenza di ieri, che ha visto oltre cinquanta partecipanti, espressione variamente articolata di rappresentanze del mondo civile e della scuola.

Leggi tutto...

NOI CISL

Iscriversi alla CISL

Labor TV

labor tv condivido